Ripetute sospensioni servizio idrico comuni del Vulture

I cittadini del Vulture, ancora una volta, stanno subendo disservizi legati alla sospensione del servizio idrico in quel comprensorio.

È un disservizio ormai ripetuto che non può ricadere sui cittadini che pagano con regolarità il servizio.

Tutto ciò premesso l'Adoc di Basilicata, nel denunciare le difficoltà subite dai cittadini del Vulture, ha chiesto ad Acquedotto Lucano di ridurre al minimo i disagi e di prevedere ristori economici, da inserire in fattura, per compensare i disservizi.


Trasporto Pubblico Potenza

L’Adoc di Basilicata, dopo un mese dall’inizio del servizio di TPL nella Città di Potenza, ha chiesto al Sindaco della Città e alla società Miccolis s.p.a, esercente dello stesso, un incontro per conoscere  le nuove linee di esercizio del servizio e, nel contempo, fare alcune proposte al fine del miglioramento dello stesso a favore  di utenti e cittadini.

L’Adoc auspica che coloro i quali sono i destinatari delle richieste convochino, al più presto, la scrivente organizzazione consumeristica al tavolo di confronto.


Inflazione, monitorare l'andamento dei prezzi


Adoc: manovra insufficiente, il Governo convochi i consumatori

La manovra è insufficiente e ancora poco attenta alle istanze dei cittadini. ADOC (l’Associazione nazionale per l’Orientamento e la difesa dei consumatori) chiede un incontro al Governo per individuare interventi urgenti sui consumi a tutela dei cittadini/consumatori, in particolare delle fasce più fragili e deboli del Paese. È necessario individuare azioni per sostenere la crescita e contrastare la spirale inflattiva, tramite un confronto con le Associazioni dei consumatori ed individuare provvedimenti contro il caro bollette e caro carrello.

È essenziale riconoscere ai consumatori una rilevanza anche costituzionale.

La manovra sbaglia laddove ripristina la pratica dei vecchi voucher e delle social card.

ADOC chiede che si tenga conto delle vigorose istanze che provengono dai cittadini e consumatori italiani piegati dagli aumenti generalizzati, che non riguardano solo energia e gas ma anche beni di prima necessità e servizi.

ADOC chiede interventi per sostenere la crescita e contrastare la spirale inflattiva per tutti i cittadini, in particolare prima di decidere possibili interventi sul reddito di cittadinanza che impatterebbero negativamente sui cittadini/consumatori già in forte difficoltà economica.

Per ADOC la rivalutazione delle pensioni era e resta uno degli strumenti auspicati così come la riduzione del carico fiscale per i lavoratori e la lotta all’evasione fiscale. È necessario individuare nuovi strumenti capaci di offrire soluzioni concrete partendo dal basso, dalle esigenze dei tantissimi cittadini/consumatori che ogni giorno si rivolgono alle sedi e agli sportelli dell’ADOC per ricevere assistenza.

Crediamo che sia importante dare nuovo impulso al Consiglio nazionale di consumatori utenti (CNCU) rendendolo sempre di più luogo reale di confronto tra le diverse parti e tra soggetti portatori di differenti interessi; inoltre bisogna rendere omogenea la gestione dei Comitati regionali dei consumatori utenti (CRCU) a livello nazionale per svilupparli quali luogo di confronto fattivo in tutte le aree del territorio e per realizzare un monitoraggio delle speculazioni e delle truffe che si sviluppano a scapito dei consumatori, soprattutto più vulnerabili.

 


Bonus gas Regione Basilicata Adoc di Basilicata tende la mano a chi ha difficoltà.

L’ADOC di Basilicata, conscia delle difficoltà che si possono incontrare per aderire al c.d. “bonus gas” della Regione Basilicata, mette a disposizione dei consumatori ultrasessantenni gli operatori delle sedi di Potenza e Matera per un concreto aiuto per inserire i dati nel portale “Api-Bas”.

Il servizio offerto dall’ADOC di Basilicata è rivolto agli ultrasessantenni muniti di SPID previa prenotazione ai seguenti numeri:

  • Sede di Potenza, Via R. Danzi n. 2, tel. 0971 46393;
  • Sede di Matera, Via Nazionale n. 0835 336629;

Il servizio è attivo da lunedì a venerdì

dalle ore 10:00 alle ore 12:30

e dalle ore 15:30 alle ore 17:00

Per usufruire del servizio è necessario essere ultrasessantenni, prenotarsi ai numeri di telefono suindicati e poi accedere agli uffici dell’ADOC, una volta fatta la prenotazione, muniti dei seguenti documenti:

1)      Ultima fattura della fornitura di gas;

2)      Documento di riconoscimento;

3)      Tessera sanitaria;

4)      Credenziali per l’accesso con SPID.

Coloro che sono sprovvisti di SPID potranno richiederlo alla Regione Basilicata presso i seguenti Uffici:

  • Potenza, Via V. Verrastro, 8 (Palazzo della Giunta);
  • Matera, Via A. M. Di Francia, 40;
  • Melfi, P.zza Federico II di Svevia, 1 (ex Tribunale);
  • Senise, Zona Industriale snc;
  • Policoro, Via A. De Gasperi, 10.

Maggiori informazioni sullo SIPD possono essere richieste al num. 800292020 o al link:

 

https://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?fw=1&otype=1053&id=3063509