Continuano i saldi …… Consigli per evitare problemi.

E’ in corso anche quest’anno la stagione dei saldi.
Nonostante i diversi avvertimenti tramite tv, radio, carta stampata e il passaparola, ci
sono state segnalate, da diversi consumatori, situazioni poco soddisfacenti per loro.
Per questo motivo l’ADOC ( Associazione per la Difesa e l’Orientamento dei
Consumatori) vuole ricordare alcune regole fondamentali per un buon acquisto in questo
periodo:
• Diffidare delle promesse di sconti superiori al 50 % ;
• Conservare sempre lo scontrino: non è vero che i capi in saldo non si possono
sostituire; il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo nel caso in cui sia difettoso
o non conforme alla dicitura ( D. lgs. n. 24/2002);
• Diffidare dei capi di abbigliamento che “a detta del venditore” possono essere solo
guardati e non provati;
• Controllare che la merce posta sotto la voce “ Saldo” sia veramente l’eccedenza
invenduta di quella stagione che sta finendo e non fondi di magazzino costituente il
c.d. “blocco”;
• Diffidare delle vetrine coperte di manifesti che non consentono di vedere la merce;
• La merce offerta in saldo deve essere separata dalla merce non in saldo;
• Non c’è più bisogno di denunciare i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta,
il Decreto legge 114 del ’98 ha stabilito che il compratore deve denunciare al
venditore il difetto di conformità entro il termine di due mesi dalla data in cui ha
scoperto il difetto;
• Confrontare i prezzi tra i diversi negozi.

Nel caso in cui si è convinti di essere stati raggirati, è possibile rivolgersi all’ADOC
nella sede di Potenza (Via Messina, 210), oltre a segnalarlo alle autorità competenti.

Share