Ancora aumenti delle Tariffe!

Le Associazioni dei Consumatori Adusbef, Federconsumatori e Adoc, hanno incontrato l’Amministratore dell’Azienda Comunale di Tutela Ambientale ACTA.

Il dr D’Andrea - presidente Adoc Basilicata - ha chiesto all’A.U. di ACTA se sono previsti aumenti della Tassa sui Rifiuti in quanto di questo aumento ne aveva parlato, in un incontro tenutosi presso l’Egrib, l’amministratore dell’ente regolatore.

Tale aumento è stato confermato dall’A.U. di ACTA anche se questi ha puntualizzato che l’incremento tariffario è “solo” un adeguamento dei costi. Per noi aumento e adeguamento, quando si mettono le mani in tasca dei consumatori, sono la stessa cosa. È solo un modo per addolcire l’ ”amaro”. Se sommassimo quest’ultimo aumento a quello dell’acqua, a quello dell’energia elettrica e del gas, preannunciati per le prossime settimane, ci si rende conto che il futuro per utenti e consumatori sarà tutt’altro che roseo.

Abbiamo portato all’attenzione dell’A.U. le lamentele di cittadini che ci hanno evidenziato situazioni indecorose relativamente alla pulizia delle strade e dell’accumulo di rifiuti in diverse zone nella città.

Tutto è stato suffragato da foto e filmati di alcune zone dove c’è poca attenzione da parte dell’azienda. Addirittura una montagna di rifiuti è  posizionata di fronte ad una scuola cittadina! Per di più molti parchi e aree destinati ai più piccoli sono orami ricettacoli di spazzatura !

L’amministratore ha confermato di essere a conoscenza di alcune criticità presenti in città e causate da problematiche varie che hanno come base la poca accortezza e accuratezza di alcuni cittadini anche provenienti da luoghi diversi dalla città di Potenza.

Un tavolo tecnico per la risoluzione di questo problema è stato chiesto alla Prefettura di Potenza.

Infine l’A.U. ci ha comunicato che è in fase di predisposizione la nuova “carta dei servizi” dell’azienda e si è concordato che la stessa sarà oggetto di approfondimento e discussione tra i vertici dell’ACTA e le organizzazioni rappresentative dei consumatori e degli utenti.

Le associazioni dei consumatori auspicano che l’Acta viri verso servizi più efficienti degli attuali che consentano ai cittadini di godere di una città più pulita e ordinata.


Share