Calcolo dell'IMU a Potenza (un vero salasso)

Che l'IMU a Potenza fosse un vero salasso l'avevamo già detto qualche giorno fa, adesso vogliamo farvi un esempio pratico di cosa accade alle famiglie potentine.

A giugno i cittadini di Potenza hanno pagato al prima rata pari al 50% dell’imposta.

Quindi, un proprietario di una casa acquistata in cooperativa con rendita di € 800,00, ha pagato € 118,00 usufruendo delle detrazioni per prima casa e per due figli (detrazione pari a € 150,00).

Rendita catastale: € 800,00 
Rivalutazione 5% = (800,00 x 1,05) = € 840,00 
Calcolo del valore imponibile = (840,00 x 160) = € 134.400,00  
Prima rata versata a giugno € 118,00

A dicembre, il medesimo cittadino si aspettava di pagare lo stesso importo (€ 118,00) e invece non è così!

Il comune ha deliberato un incremento dello 0,1% sulla prima casa e a quel cittadino toccherà pagare € 254,00, ovvero più del doppio di quello che si aspettava!

Come avevamo già denunciato, quella maggiorazione dello 0,1% dell’aliquota deliberata dai consiglieri comunali, comporta un incremento di circa il 30% della tassa.

Se consideriamo che Potenza si è classificatasi terzultima (101° posto) per il livello dei servizi offerti ai cittadini, è logico chiedersi come siano stati spesi questi soldi.

Attenzione, per le seconde case l’aliquota è stata portata dallo 0,76% all’1,06% ciò comporta un notevole esborso poiché in questo caso non sono previste detrazioni da alcun genere.

Chiunque voglia elaborare questo calcolo può andare direttamente sul sito del comune di Potenza.

Share